Navigare Facile

I Documenti

Cosa Preparare

Per coloro che si apprestano a chiedere un mutuo di seguito vi forniamo l'elenco dei documenti da presentare in fase di istruttoria. L'istruttoria è una fase interlocutoria nel corso della quale inoltrerete formale richiesta di mutuo presentando una serie di documenti che andranno al vaglio dell'istituto di credito. Al termine dell'istruttoria la banca esprimerà o meno la propria disponibilità a concedervi il finanziamento.

Saranno necessari, per quanto attiene alla persona:
Fotocopia di un documento d'identità in corso di validità, nel caso di persone straniere corredato di  regolare permesso di soggiorno
Fotocopia del codice fiscale
Certificato di nascita
Certificato di residenza
Stato di famiglia o estratto di matrimonio, nel caso di coniugi che facciano insieme richiesta di mutuo. 
Per quanto concerne i documenti per accertare la vostra condizione economica:
Fotocopia della dichiarazione dei Redditi oppure del modello UNICO, comunque la documentazione relativa ai vostri redditi che potrà variare a seconda della categoria lavorativa di appartenenza

Per i lavoratori dipendenti, ultime buste paga e copia del contratto di lavoro
Per i lavoratori autonomi, copia dell'iscrizione alla Camera di Commercio, eventuale iscrizione ad un Albo professionale
Fotocopia degli ultimi estratti conto
Per quanto concerne l'immobile che vi apprestate ad acquistare:
Fotocopia del compromesso e del contratto di compravendita
Fotocopia dell'atto di proprietà
Fotocopia del certificato di abitabilità
Copia della documentazione in caso di richiesta d condono
Se l'immobile non è una nuova costruzione
Planimetria catastale ed estratto di mappa relativo dell'immobile
Se l'immobile è in costruzione ma non ancora terminato:
Fotocopia della Concessione Edilizia e fotocopia del permesso rilasciato dal Comune relativo al progetto

Infine ricordate che la banca richiede, a garanzia del proprio capitale, l'accensione di un ipoteca su un immobile, per questo motivo verrà richiesta dalla banca una perizia che possa dare conto del valore economico dell'immobile da ipotecare ma anche dell'adeguatezza tecnica dello stesso, ovvero che certifichi la presenza dei requisiti tecnici indispensabili a qualificare come abitazione l'immobile e di conseguenza che lo rendano idoneo ad essere  bene ipotecabile. Attenzione in questo senso agli immobili per i quali è stata fatta richiesta di condono, se il procedimento non è ancora ultimato con esito positivo, la banca non accetterà l'immobile come bene ipotecabile; ancora se il bene è gravato da altre ipoteche o se ne siete entrati in possesso come lascito o donazione potreste avere delle difficoltà così come problematiche spesso sono le ipoteche su beni immobili che costituiscono patrimonio artistico perchè soggetti ai vincoli del Ministero dei beni culturali.
Come abbiamo detto con l'analisi di questi documenti la banca  avrà modo di valutare l'opportunità o meno della vostra richiesta fornendovi una risposta a seguito della chiusura dell'istruttoria.